Focus

Cerca Azienda

Ricerca Avanzata

Cerca Prodotto

Ricerca Avanzata
News

27/11/2020   eCommerce per il Natale 2020

Secondo le stime dell’Osservatorio eCommerce B2c, nei giorni compresi tra il Black Friday e il Cyber Monday, gli italiani spenderanno online circa 1,5 miliardi di euro (+15% rispetto al 2019). Gli operatori particolarmente aggressivi in termini promozionali realizzeranno fino a 6-8 volte il fatturato di un giorno medio. Rallenta però rispetto agli anni precedenti il tasso di crescita percentuale (+15% rispetto al +20% circa, realizzato sia nel 2019 sia nel 2018) per almeno due ragioni. La prima e principale: anche in quest’occasione di shopping l’eCommerce risentirà della contrazione dei consumi soprattutto in ambito Turismo e trasporti e più in generale in quello dei servizi. La seconda: l’estensione degli sconti a tutta la settimana, o a tutto il mese, smorzerà almeno parzialmente il picco eCommerce in alcuni settori di prodotto, già in forte stress per la crescita della domanda. Parzialmente perché, nei prodotti, in questi quattro giorni è prevista, comunque, un incremento significativo della domanda, pari a +40% rispetto al 2019. In termini assoluti, l’eCommerce di prodotto tra il Black Friday e il Cyber Monday varrà circa 1,3 miliardi di euro: tanti gli italiani che non rinunceranno a sconti e promozioni (o anche solo le spedizioni gratuite) di abbigliamento, informatica ed elettronica, gioielli, profumi, prodotti per la cura del corpo, oggetti di arredamento e giocattoli. Molto bene anche la spesa online di alimentari e vini online.

Le occasioni online per il Natale si inseriscono, in questo 2020, in un momento più ampio e diffuso di presa di coscienza del Retail tradizionale delle potenzialità dell’eCommerce e di accelerazione dell’online, quantomeno in ambito prodotti. Gli acquisti di prodotto, previsti per il 2020, raggiungeranno i 23,4 miliardi di euro, con un incremento annuo mai visto nella storia dell’eCommerce italiano. La spesa online di prodotto crescerà infatti di 5,5 miliardi di euro rispetto al 2019 (al massimo negli anni precedenti eravamo arrivati a +3 miliardi di euro) grazie soprattutto al contributo di Food&Grocery (+1,1 miliardo), Informatica ed elettronica (+ 1 miliardo) e Abbigliamento (+0,7 miliardi). Una crescita che rende meno amara la crisi, dovuta alla pandemia, del Retail tradizionale: dopo anni, saranno infatti le imprese tradizionali a crescere a un ritmo più elevato (+43%), rispetto alle imprese Dot Com (+27%).

26/11/2020   YouTube per il fai da te: il fenomeno dei videomaker

Non solo videogame, non solo vlog, non solo recensioni di smartphone. La piattaforma di condivisione video di Google sta ospitando sempre più video di falegnami pronti a dare consigli per creare qualsiasi cosa con le proprie mani. Mattley – Artigiano digitale, Stefano – Il Falegname e Makers at work, sono tre degli artigiani che hanno deciso di iniziare questo percorso. Tutti hanno superato il minimo sindacale per essere definiti creator su YouTube: più di 100mila persone hanno deciso di iscriversi al loro canale. Le guide vanno da quelle più semplici, ad esempio Come realizzare una scrivania con 60 euro, a quelle dedicate a chi ha già una certa dimestichezza con gli attrezzi del mestiere, come Restaurare persiane in legno.

(Fonte: Openonline)

25/11/2020   Diego Mandarŕ lascia Elettroveneta acquisita recentemente da Sonepar

Diego Mandarà, Direttore Generale e Commerciale di Elettroveneta, concluderà la sua esperienza nella società il 31 gennaio 2021. Al suo posto entrerà Francesco Sferra, collaboratore di lungo corso di Elettroveneta.

“Sono stati due anni molto intensi – dichiara Diego Mandarà - per Elettroveneta e per me dopo l’acquisizione da parte di Sonepar. Ora che il processo di integrazione è in fase di finalizzazione, i tempi sono maturi per aprire un nuovo capitolo imprenditoriale della mia vita professionale”.

“Accolgo la decisione di Diego con dispiacere personale ma anche con serenità professionale -  commenta Sergio Novello, Presidente di Sonepar Italia e di Elettroveneta SpA -  abbiamo concordato il momento più opportuno, considerando le aspirazioni imprenditoriali di Diego e assicurando continuità nel lavoro. La squadra consolidata in questi anni è solida e ben motivata e la nuova guida di Francesco Sferra continuerà, senza dubbio, a dare soddisfazione al mercato, ai collaboratori e agli azionisti”.

Contestualmente, dal 2021 Sonepar Italia riorganizzerà il suo presidio territoriale. Elettroveneta continuerà ad operare come società autonoma sul Triveneto, appoggiandosi alla sua sede storica di Padova e al magazzino di Tribano, con un suo ufficio acquisti; la gestione dell’Emilia Romagna verrà integrata all’interno della Divisione Nord di Sonepar; le Marche seguiranno l’Abruzzo all’interno della Divisione Centro; infine la Sardegna e il Molise entreranno a far parte della Divisione Sud e Isole.

24/11/2020   Covid-19: un’importante donazione di StanleyBlack&Decker sostiene l’Ospedale San Gerardo di Monza

StanleyBlack&Decker, multinazionale specializzata nella produzione di attrezzi, utensili da lavoro,  elettroutensili, minuteria e accessori di fissaggio, ha contribuito a supportare il reparto di Pneumologia dell’Ospedale San Gerardo di Monza nel fronteggiare l’emergenza sanitaria da Covid-19, attraverso un’importante donazione. Grazie all’intervento dell’associazione “Un Respiro di Speranza Lombardia” e al contributo di Stanley Black &Decker, il reparto di Pneumologia ha potuto dotarsi sia di una cabina pletismografica per diagnosticare le patologie polmonari e valutare la capacità respiratoria dei pazienti, sia di un gestionale che permette ai professionisti accessi personalizzati a esami e referti anche da remoto.

Da sempre attenta alle problematiche sociali e ai temi inerenti la sostenibilità ambientale, StanleyBlack&Decker, la cui sede italiana è a Vimercate (MB), è stata tra le prime aziende che, allo scoppiare della pandemia in Italia, si è strutturata da subito per consentire ai suoi dipendenti di lavorare in totale sicurezza avendo come priorità la loro salute.

23/11/2020   Un sentito e addolorato saluto a Matteo Viglietta

È morto questa notte all’ospedale di Cuneo Matteo Viglietta, 79 anni, imprenditore illuminato fondatore e proprietario della società che porta il suo nome, vero e proprio colosso nel campo della ferramenta, con sede a Fossano, Alessandria e Oristano e una rete di vendite che copre tutta l’Italia. Matteo Viglietta lascia moglie e figli e un profondo vuoto nel nostro settore, nel quale lascerà un segno non solo come manager ma anche come persona di grande umanità.

 

20/11/2020   Bot Lighting con il marchio KAI presenta una nuova linea di plafoniere

La nuova plafoniera stagna a led integrato Kai si adatta ad ogni ambiente, è ideale per l’illuminazione di aree commerciali, industriali e residenziali sia interne che esterne grazie alla protezione impermeabile IP65 e a quella agli urti IK08. Il corpo color grigio, è in materiale termoplastico ad alta resistenza meccanica con schermo il policarbonato. Tre sono i modelli disponibili 18W 36W e 48W con dimensioni differenti, che sviluppano rispettivamente 2160lm,  4320lm e 5760lm grazie a led ad alta efficienza di ultima generazione.

L’installazione é pratica e veloce: il fissaggio può essere fatto direttamente a parete con clips in dotazione o se si desidera in sospensione con l’utilizzo di ganci fissati alle clips. La classe di isolamento II permette di evitare la messa a terra riducendo i tempi di lavoro, inoltre è possibile il collegamento in serie grazie al cablaggio passante. Le nuove plafoniere stagne KAI rappresentano la soluzione più semplice per avere qualità affidabilità e risparmio.

19/11/2020   Il premio “START UP EVOLUTION PINUCCIO LAMURA” non si ferma ma cambia formula

L’azienda DFL, nonostante il difficile momento storico, anche quest'anno sostiene il percorso formativo dei giovani con la consegna di due Borse di Studio a due brillanti studenti attraverso il premio “START UP EVOLUTION PINUCCIO LAMURA”. Giunto alla terza edizione il premio cambia la formula di selezione, ma non il principio ispiratore: voler premiare i giovani per sostenerne impegno e talento.

Un aiuto concreto che si tramuta in sostegno economico attraverso la consegna di due borse di studio. Il Premio Start Up Evolution “Pinuccio Lamura”, nato dalla volontà della famiglia Lamura, è un progetto dedicato alla memoria di Giuseppe Lamura (a tutti noto come Pinuccio),
che rappresenta un modello per gli aspiranti imprenditori che, come lui, decidono di credere fortemente nelle proprie capacità e nelle proprie idee innovative, scontrandosi a volte con la difficoltà di affrontare percorsi formativi o imprenditoriali. L’obiettivo del Premio è dunque quello di offrire ai giovani talenti un’opportunità.
Il Premio 2020 è stato attribuito a due giovani particolarmente determinati a voler frequentare facoltà universitarie innovative: A.P. iscritto all’Università Enzo Ferrari di Modena per ingegneria del veicolo e G.P. iscritta all’Università Gabriele D’Annunzio di Pescara per Mediazione Linguistica.

18/11/2020   Bosch Professional a fianco dell'arte

Gli elettroutensili Bosch Professional sono stati scelti dell’Istituto Europeo del Restauro per l’intervento di restauro della Carrozza del Senato di Siracusa. Protagonisti nell’opera di restauro gli elettroutensili della gamma 12V, ideali per supportare i restauratori in tutte le fasi di intervento, sia sui materiali lignei che metallici. L’utensile multifunzione a batteria GOP 12V-28 è stato largamente impiegato in tutte le operazioni di taglio che necessitavano precisione ed efficacia, come l’eliminazione di chiodi e bulloni non idonei e l’integrazione di parti lignee. Dopo un lavoro durato 9 mesi, la carrozza è tornata in esposizione nel centro di Ortigia mostrando a cittadini e turisti il suo rinnovato splendore.

17/11/2020   Codifico di GS1 Italy: il web tool con cui ogni azienda crea i propri barcode

Una veste grafica user friendly, una navigazione semplificata e nuovi utili strumenti a disposizione degli utilizzatori: sono le novità di Codifico, la soluzione online sviluppata da GS1 Italy per consentire alle piccole e medie imprese del largo consumo e dell’abbigliamento di codificare i loro prodotti con il codice EAN e di generare i relativi codici a barre.

Da pochi giorni la piattaforma Codifico si presenta con una nuova interfaccia grafica e di navigazione, e si è arricchita di nuove funzionalità, che ampliano la gamma dei servizi a disposizione delle imprese.

Grazie alla nuova piattaforma Codifico, ora ogni azienda può:

  • Generare codici per imballo.
  • Creare codici UPC e l'immagine del barcode (disponibile anche per i codici GS1, EAN-13 e EAN-8).
  • Revisionare e scaricare schede prodotto.
  • Esportare i codici in maniera massiva.
  • Realizzare l’etichettatura completa.

17/11/2020   ShopCall, la nuova piattaforma di video streaming

La pandemia ha portato un'accelerazione delle vendite online di prodotti fisici, se si pensa che secondo l’ultimo osservatorio sull’eCommerce B2C Netcomm - Politecnico di Milano, nonostante un anno complicato, le vendite di prodotti online sono aumentate del 31%, con una crescita netta di 5,5 miliardi di € rispetto a dodici mesi fa, per un valore totale che ha raggiunto quota 23,4 miliardi.

D’altra parte sono sotto gli occhi di tutti le difficoltà che i negozianti  si trovano a dover affrontare, secondo i dati di Confesercenti nel 2020 le vendite dei negozi sono calate  dell'11,3%, soprattutto a causa della chiusura forzata e anticipata di molte delle loro attività. 
Oggi nasce una soluzione digitale che mette d’accordo tradizione e innovazione, aiutando i negozi di prossimità a rimanere aperti grazie al digitale e aiutando gli artigiani ad avere accesso al mondo intero attraverso una semplicissima video-chiamata.

Innovazione, narrazione e relazione digitale tra negoziante e compratore, i principi su cui si basa ShopCall per valorizzare e supportare i commercianti e gli artigiani in uno dei periodi più difficili della loro esistenza. 

Ne è convinto Roberto Murgia di Hoplo, con una lunga esperienza nel settore della tecnologia a sostegno delle aziende, che ha compreso la necessità di aiutare i negozianti a mantenere il loro ruolo centrale, anche in un periodo complesso come quello che stiamo attraversando.

ShopCall, piattaforma di video streaming permette a ogni artigiano e commerciante di continuare a offrire la consulenza all'acquisto, in qualsiasi momento, ovunque l’acquirente si trovi, tramite una semplice videochiamata. 

Intervista a Massimiliano Bianchi, nuovo presidente di Assovernici

29/07/2019

iFerr: Massimiliano Bianchi, lei che è amministratore delegato di Cromology, realtà leader nella produzione di vernici per l’edilizia con otto marchi storici, che cosa intende portare della sua esperienza in azienda alla presidenza di Assovernici?

Massimiliano Bianchi: Cromology è un player a livello mondiale con una forte presenza in Europa. Operiamo in tutti i canali distributivi, dai punti vendita tradizionali alla grande distribuzione. Inoltre in Francia e in Portogallo possiamo contare su 400 punti vendita diretti. I nostri brand sono marchi iconici del mercato come Tollens in Francia, Robbialac in Portogallo, MaxMeyer in Italia. Faccio questa premessa perché il mio obiettivo è di mettere a disposizione dell’associazione questa esperienza, nonché informazioni relative al mercato e alla sua evoluzione nei prossimi anni. Il confronto con le dinamiche degli altri mercati europei, può consentire ad Assovernici di procedere in modo ancora più rapido nel suo percorso evolutivo. Nel mio discorso di insediamento ho ricordato che l’associazione è nata nel 2010 e che adesso abbiamo superato la fase dell’adolescenza e siamo diventati adulti. Oggi come Assovernici vogliamo avere un ruolo importante sui tavoli tecnici e normativi sul tema della qualità e della sicurezza dei prodotti vernicianti in edilizia.

 

iFerr: Quali sono i punti fondamentali del piano di crescita che ha messo a punto in Assovernici? Che cos’è “Colore Sicuro”?


M.B.:
Assovernici rappresenta il 40% del mercato di vernici per edilizia, sapendo che il 50% è frammentato in tante piccole realtà, per questo l’associazione vuole essere l’interlocutore delle istituzioni in merito a importanti tematiche che riguardano il nostro settore. Il piano di crescita che abbiamo condiviso nel consiglio direttivo di Assovernici ruota intorno a tre assi di lavoro. In primo luogo vogliamo potenziare le collaborazioni con enti e istituzioni che giocano un ruolo strategico nell’industria delle vernici. Per fare questo vorremmo consolidare la governance dell’organizzazione dell’associazione, introducendo nuove figure manageriali che svolgeranno il lavoro associativo a tempo pieno. Infine il cuore della nostra azione è l’iniziativa “Colore Sicuro” rivolta al consumatore finale. Colore Sicuro è di fatto un marchio, presente su tutti i prodotti delle aziende associate, volto a garantire la qualità del prodotto e la sicurezza di avere alle spalle realtà che hanno condiviso determinati principi di lavoro. Dalla qualità delle materie prime che vengono utilizzate, al rispetto delle normative all’interno delle formule, fino al rispetto delle persone che lavorano in azienda. L’iniziativa è rivolta al consumatore privato, ma ha l’obiettivo di sensibilizzare tutta la filiera dal progettista, agli applicatori, ai rivenditori. Noi vogliamo che cresca la consapevolezza dell’importanza della scelta del prodotto verniciante. Infatti, nell’acquisto oltre all’aspetto estetico, ci sono altri importanti elementi da tenere in considerazione relativi alla formulazione, alle materie prime utilizzate e sicurezza del prodotto per la salute delle persone. Invece in Italia spesso e volentieri la scelta da parte del consumatore privato si limita all’aspetto estetico, e poi è delegata quasi totalmente al professionista o all’applicatore, mentre il privato che poi “respira” il prodotto tutta la vita, non considera altri elementi nel processo decisionale. Quindi il concetto di Colore Sicuro mira a sviluppare un consumo consapevole anche nel nostro settore. Noi abbiamo l’ambizione di fare comprendere al consumatore finale, ma anche all’applicatore e all’architetto, l’importanza della sicurezza della salute delle persone, strettamente legata alla qualità dei prodotti vernicianti impiegati. Questo è il motivo per cui abbiamo creato un manifesto per Colore Sicuro. In questo manifesto sono espressi i valori condivisi dalle aziende che hanno aderito a questa iniziativa.

All’attenzione per la salute delle persone, si affianca il rispetto per l’ambiente: puntiamo a prodotti ecosostenibili, che vengono realizzati con tecnologie pulite, nonché al risparmio energetico delle abitazioni. È fondamentale poi la trasparenza nelle informazioni: ciò che è scritto sui pack deve corrispondere effettivamente alle caratteristiche del prodotto stesso, e questo è ancora più importante in un mercato in cui esiste una carenza di controlli. Facciamo continuamente scambi di “best practices” all’interno dell’associazione affinché l’attenzione sia in termini di qualità che di sicurezza sia sempre più elevata. Per divulgare tutto questo, Assovernici sta approntando una strategia di comunicazione multicanale che possa rendere il marchio “Colore Sicuro” sempre più rappresentativo di questo mercato.


iFerr: Il mondo del “colore” è sempre più presente in ferramenta. Secondo una recente indagine di Marketing & Telematica che ha coinvolto quasi 7mila punti vendita Italia, il 68% circa delle ferramenta propone prodotti vernicianti. Che cosa ne pensa di questo comparto? Quali sono secondo lei i margini di crescita?


M.B.: Il settore delle ferramenta ha dimostrato un buon livello di resistenza e resilienza allo tsunami del mercato che è avvenuto in tempi recenti. Arriviamo da diversi anni di crisi nel comparto dei prodotti vernicianti e in generale nell’edilizia, che ha determinato una concentrazione nella distribuzione e nei produttori. Il grande valore della ferramenta è sicuramente il servizio di prossimità, ossia il fatto che i negozi siano presenti nei centri urbani e che possono essere un riferimento per i privati e per i professionisti. Inoltre è importante l’aspetto della relazione umana che si instaura tra il cliente e il dettagliante. Un altro plus è dato dall’offerta multi categoria dei prodotti che permette di soddisfare molteplici esigenze. Io ritengo che sia un valore per le ferramenta avere prodotti di marca. Anche a fronte di un’offerta limitata è importante distribuire referenze di qualità certificata da un marchio come “Colore Sicuro”. L’iniziativa di Assovernici non a caso prevede di distribuire delle vetrofanie “Colore Sicuro” che contraddistingueranno quei negozi in cui si vendono prodotti vernicianti rispondenti a quel marchio.

 

iFerr: Avete previsto degli eventi formativi nelle ferramenta?

M.B.: Normalmente sono le aziende che organizzano gli incontri tecnici di formazione presso i punti vendita. Noi come Assovernici pubblichiamo dei manuali che vengono distribuiti ai clienti e che servono per formare e informare sui corretti cicli applicativi, nonché su come impiegare in modo corretto i prodotti. Ciò che riscontriamo nel mercato delle vernici è che, nonostante i prodotti si siano evoluti moltissimo e abbiano prestazioni ben più elevate di una volta, spesso continuano a essere utilizzati nella maniera tradizionale. La formazione e i manuali che vengono forniti sono fondamentali per far sì che anche la professionalità dell’applicatore evolva con lo stesso ritmo con cui cambiano i prodotti.

 

iFerr: Non tutti i punti vendita sono adeguatamente informati sul mondo del colore. Che cosa ne pensa di un’iniziativa specifica per loro da parte di Assovernici? 

 

M.B.: Nel progetto Colore Sicuro, oltre alla comunicazione e allo sviluppo della conoscenza del marchio, c’è l'idea di formare i punti vendita, non solo dal punto di vista tecnico ma anche manageriale. Interessante potrebbe essere l'utilizzo di strumenti innovativi come i webinar realizzati per far comprendere la differenza tra un prodotto di un’azienda di marca e un altro di un colorificio locale, sottolineando le conseguenze di una scelta di questo genere. Nel mondo delle ferramenta ritengo che l’elemento prezzo sia messo in secondo piano, a fronte invece di altri vantaggi, come la relazione umana e la professionalità del dettagliante. Pertanto un punto vendita dovrebbe vendere prodotti di una certa qualità.

 

iFerr: Nel comparto ferramenta non è semplice riuscire ad avere dati sul mercato. Come è la situazione in Assovernici?

 

M.B.: Come associazione commissioniamo degli studi specifici, ma in generale la carenza di dati è cronica. In Assovernici abbiamo istituito un’organizzazione che raccoglie statistiche continue sui dati degli associati. E rappresentando noi il 40% di aziende produttrici di vernici per edilizia si tratta di dati significativi che descrivono le evoluzioni e i trend generali. Ci mancano invece i dati della distribuzione sulla vendita in sell out che sarebbero fondamentali. 


iFerr: Lo scorso aprile si è tenuto a Malpensa Fiere l’evento Expo Color all’interno della manifestazione Expo Machierado. È stata un’iniziativa pensata e realizzata dalla Ma.Mu e supportata dalla rivista iColor che ha visto un padiglione della fiera interamente dedicato al colore. Qual è la sua opinione rispetto agli eventi organizzati per mettere in relazione tutti gli attori della filiera?

 

M.B.: Io ritengo che in un mondo che sempre più digitalizzato i rapporti umani siano sempre più importanti. Di conseguenza gli eventi fieristici che permettono alle persone di conoscersi e mettersi in relazione sono fondamentali. Quello che io noto nel mercato è la presenza di una serie di iniziative anche lodevoli, ma comunque non con un forte impatto nazionale. Nessuno è riuscito a creare una massa critica per far sì che ci sia un evento fieristico che raccolga veramente gran parte dei produttori e distributori del settore colore. In futuro auspico che Assovernici abbia un ruolo di primo piano nel promuovere una manifestazione di portata nazionale.

 

iFerr: Secondo lei il futuro del colore fa rima con...

 

M.B.: Fa rima con “Colore Sicuro”. L’evoluzione di questo settore passa da una concentrazione del mercato verso produttori che hanno sposato determinati standard di qualità e di ricerca e di sicurezza. 


Torna indietro

Condividi: facebook Invia per E-mail stampa PiĂą
Share on Google+ Share on LinkedIn
Aziende in evidenza
Prodotti in evidenza
Sondaggio
Fiere & Eventi
Homi

Homi

Dal 22 al 25 gennaio 2021

Homi

Fiera Milano - Rho

Italia

Eima

Eima

Dal 3 al 7 febbraio 2021

Eima

Bologna Fiere - Bologna

Italia

 
In edicola
iFerr Magazine
IFERR © 2014 Partita IVA: 12022601004 Powered by Intempra Intempra