In primo piano
iFerr online

Si alza la soglia dei pagamenti contactless

06/08/2020

Bancomat, Mastercard e Visa hanno lavorato negli ultimi mesi per rendere possibile l’adozione di una nuova soglia per le transazioni con le carte di pagamento contactless in Italia. A partire dal 1 gennaio 2021 gli istituti di credito avvieranno un progressivo aumento della soglia per pagamenti contactless a 50 euro, al di sotto dei quali non sarà più previsto l’inserimento del codice PIN.

Una decisione che segna un nuovo e importante traguardo per il settore, che si prepara a raddoppiare la soglia rispetto a quella di 25 euro attualmente in vigore e che si prefigge l’obiettivo di rispondere ai nuovi bisogni dei consumatori, sempre più digitali, alla ricerca di un pagamento semplice, rapido e sicuro.

Tutti gli attori dei pagamenti digitali in campo (banche ed esercenti) adatteranno strumenti e processi per l'implementazione e l’attuazione operativa della nuova misura a partire dal prossimo anno.

iFerr online

La Viglietta Group saluta Daniele Tornaghi

03/08/2020

Matteo Viglietta con Giovanni, Cristina, Paolo e Roberto annunciano con immenso dolore l’improvvisa scomparsa di Daniele Tornaghi, prezioso collaboratore della Viglietta Group. 

Daniele lascia un grandissimo vuoto. Ci teniamo a ricordarlo con riconoscenza per la sua grande professionalità, per la passione, la competenza, l’entusiasmo, l’energia e la dedizione con cui svolgeva il suo lavoro. 

Tutta la Viglietta  Group si stringe  in un forte abbraccio al figlio Alessio, che affiancava il papà nel lavoro, alla moglie, alla figlia e a tutta la famiglia.

iFerr online

Colore in ferramenta: l’intervista a Massimiliano Bianchi

03/08/2020

Durante l’emergenza sanitaria i punti vendita hanno venduto molte più vernici e pitture murali rispetto allo stesso periodo del 2019. Un forte incremento che ha stupito tutti: dettaglianti, distributori e produttori. Le ferramenta confermano così di essere un riferimento importante per il privato anche per questo genere di prodotto. Ne abbiamo parlato con Massimiliano Bianchi, CEO di Cromology e Presidente di Assovernici.

iFerr: Il dato positivo del colore in ferramenta si discosta o è coerente con l’andamento delle aziende di settore in questo periodo?

Massimiliano Bianchi: Cromology, grazie a una strategia multicanale, presidia tutti i canali di vendita del mondo delle vernici per edilizia, incluso il canale ferramenta. Dal nostro osservatorio, confermiamo risultati positivi per questo canale anche nel periodo del lockdown, che abbiamo interpretato in maniera duplice: da un lato questo canale, a differenza di altri nel settore, non ha subito interruzioni dell’attività e ha probabilmente accolto una domanda variegata, di clienti abituali del ferramenta ma anche di altre tipologie di punti vendita. Dall’altro, certamente, complice il maggiore tempo a disposizione, sono stati intrapresi lavori di fai date in una intensità superiore alla media. L’emergenza sanitaria, inoltre, ci ha costretti a trascorrere, per due mesi, la quasi totalità del tempo all’interno delle nostre abitazioni, e ci ha portato a notare particolari e difetti ai quali, nella normale vita frenetica, non avevamo prestato attenzione. Un ruolo fondamentale all’interno delle nostre case è svolto dai materiali che scegliamo per arredare, ma anche per tinteggiare e decorare le pareti e questo ci ha spinti a ricercare di prodotti vernicianti per il fai da te.

Il canale tradizionale, e in particolare la ferramenta, ha confermato di essere quindi un riferimento per la clientela alla ricerca di prodotti vernicianti. Cosa ne pensa?

M. B.: Le ferramenta e i colorifici di prossimità, rimasti quasi sempre aperti durante questa crisi, hanno svolto un ruolo di primo piano come riferimento per la clientela alla ricerca di prodotti vernicianti. Si tratta di un fenomeno che si è esteso anche ad altri settori merceologici, in particolare quello alimentare. Molte persone si sono rivolte al negozio di prossimità per i loro acquisti, riscoprendo il gusto del contatto umano, nonostante l’emergenza in corso, e della scelta di prodotti di qualità e spesso a km zero. Tuttavia, tutte le attività commerciali, incluse le ferramenta e piccoli colorifici, hanno dovuto fronteggiare difficoltà di diversa natura, anche per riorganizzare gli spazi e garantire la sicurezza a clienti e dipendenti. Per questa ragione Cromology ha prontamente messo a disposizione dei materiali per facilitare la corretta gestione del punto vendita durante la crisi e ha offerto loro un accompagnamento marketing di tipo strategico e di visual merchandising, finalizzato ad individuare misure in grado di accelerare il più possibile le vendite e il ritorno alla normalità.

iFerr: Per quanto riguarda Assovernici quali iniziative sono state messe in atto durante l’emergenza Covid-19 e qual è la visione dell'associazione per il prossimo futuro?

M. B.: Per quanto riguarda Assovernici, le attività non hanno subito interruzioni. Il Gruppo di Lavoro Sicurezza ha lavorato per mettere tempestivamente a disposizione di tutte le aziende associate le informazioni necessarie per fronteggiare la gestione degli spazi di lavoro, delle forniture e delle consegne in completa sicurezza. Il Gruppo Statistiche ha lavorato incessantemente per monitorare l’evoluzione del mercato, con il fine di mettere sempre in condizione i nostri clienti di anticipare e cogliere prontamente sfide e opportunità.

Questo è solo uno stralcio dell'intervista pubblicata su iColor 4. Se vuoi leggere l’articolo completo CLICCA QUI.

iFerr online

Un sentito saluto all’amico e stimato professionista Daniele Tornaghi

01/08/2020

Massimo esperto di giardinaggio e conoscitore del settore ferramenta in grande distribuzione, Daniele Tornaghi, 1954 di Rho, è venuto a mancare in questo particolare momento storico.

Determinante la sua carriera in Sandrigarden dove ha acquisito una professionalità nel settore ineguagliabile messa al servizio dell’azienda Viglietta dove lavorava nel settore vendite.

La MaMu è particolarmente colpita da questa perdita che lascia un vuoto nel nostro settore che ci auguriamo possa essere colmato dal figlio di Tornaghi, che lo affiancava professionalmente già da qualche tempo.

iFerr Magazine e tutto lo staff saluta Daniele Tornaghi, uomo di comunicazione con il quale più volte in questi anni aveva collaborato confrontandosi in modo costruttivo sui temi più scottanti del mercato della ferramenta.

iFerr online

Ecobonus 110%: tutti gli interventi che si possono effettuare

31/07/2020

Il 16 luglio il Superbonus è diventato legge. Diventeranno presto operative le detrazioni fiscali potenziate, con aliquota del 110%, per chi realizza un cappotto termico, sostituisce gli impianti di riscaldamento esistenti con caldaie a condensazione e a pompa di calore, installa pannelli fotovoltaici e colonnine di ricarica per auto elettriche e riduce il rischio sismico degli edifici. Vediamo nello specifico gli interventi che beneficiano del Bonus 110%.

Isolamento termico delle superfici opache verticali, orizzontali e inclinate che interessano l'involucro dell'edificio con un'incidenza superiore al 25% della superficie disperdente lorda.

- Tetto massimo: la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a 50mila per gli edifici unifamiliari, 40 mila per i condomìni fino a otto unità immobiliari, 30 mila per quelli più numerosi (valori da moltiplicare per il numero delle unità che compongono l’edificio).

 Interventi sulle parti comuni degli edifici per la sostituzione degli impianti di climatizzazione invernale esistenti con impianti centralizzati per il riscaldamento, il raffrescamento o la fornitura di acqua calda sanitaria, a condensazione, con efficienza almeno pari alla classe A.

- Tetto massimo: la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore euro 20.000 moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio per gli edifici composti fino a otto unità immobiliari; a euro 15.000 moltiplicati per il numero delle unità immobiliari che compongono l'edificio per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari.

Interventi sugli edifici unifamiliari per la sostituzione (non integrazione) degli impianti di riscaldamento esistenti con impianti a pompa di calore, ibridi, geotermici, anche abbinati all’installazione di impianti fotovoltaici e relativi sistemi di accumulo, di microcogenerazione.

- Tetto massimo: la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 30.000 ed è riconosciuta anche per le spese relative allo smaltimento e alla bonifica dell’impianto sostituito;

Tutti gli altri interventi di efficientamento energetico previsti all’articolo 14 del Decreto-Legge n. 63/2013 (come ad esempio l’acquisto e posa in opera di finestre comprensive di infissi, di schermature solari...), a condizione che siano eseguiti congiuntamente ad almeno uno degli interventi descritti nei punti precedenti

- Tetto di spesa: la detrazione è calcolata su un ammontare complessivo previsto dai limiti di spesa previsti per ciascun intervento.

Tra le ultime novità che riguardano l'ecobonus 110, introdotte nel dl rilancio, c'è anche l'estensione delle detrazioni 110% per tutte le seconde case e le villette a schiera, mentre sono escluse dalla fruizione del nuovo ecobonus le unità immobiliari appartenenti alle categorie catastali:

 A/1 abitazioni di tipo signorile

A/8 abitazioni in ville

A/9 castelli, palazzi di eminenti pregi storici o artistici

Questo è solo uno stralcio dell'intervista pubblicata su iColor 4. Se vuoi leggere l’articolo completo CLICCA QUI.

iFerr online

Lo stato di aperture/chiusure dei grossisti ad agosto

29/07/2020

iFerr Magazine ha contattato in questi giorni tutti i grossisti del settore ferramenta per chiedere loro le date di chiusura nel periodo estivo. Ecco la mappa e la tabella che evidenziano i nomi dei distributori che hanno aderito a questa iniziativa rispondendo a questo quesito.

iFerr online

Anteprima Osservatorio Non Food 2020 di GS1 Italy

28/07/2020

Il Covid 19 sta avendo l’effetto di uno shock sull’universo del largo consumo non alimentare: la chiusura forzata per il lockdown combinata con il timore del contagio espresso dagli italiani, con il calo del potere d’acquisto delle famiglie e con la preoccupazione per il futuro stanno avendo pesanti ripercussioni su tutto il comparto, come emerge dall’analisi dell’Osservatorio Non Food 2020 di GS1 Italy, la cui edizione completa sarà pubblicata a settembre.

Da questo studio – che comprende l’analisi micro e macro economica svolta da REF Ricerche, le previsioni delle vendite per canale e la ricerca sul punto di vista del consumatore svolte da Metrica/TradeLab - emerge una situazione molto critica che avrà un impatto pesante sui consumi non food e sulla rete commerciale: il 2020 sarà un anno con vendite in forte calo in tutti i 13 comparti merceologici analizzati (con la sola esclusione dei prodotti di automedicazione), e che colpirà soprattutto i prodotti di cancelleria (-32/40%), l’abbigliamento e le calzature (-30/39%), il bricolage (-18/25%) e l’edutainment (-15/22%).

Entrando nell’analisi dei canali commerciali, l’Osservatorio Non Food di GS1 Italy stima che il calo delle vendite previsto per tutto il 2020 colpirà soprattutto le grandi catene e le superfici specializzate, mentre si assisterà a una forte accelerazione dell’e-commerce, che farà aumentare il numero di comparti non alimentari in cui  l’e-commerce supererà il 10% di incidenza. 

L’Osservatorio Non Food di GS1 Italy raccoglie informazioni su 13 comparti: abbigliamento e calzature, elettronica di consumo, mobili e arredamento, bricolage, articoli per lo sport, prodotti di profumeria, casalinghi, automedicazione, edutainment, prodotti di ottica, tessile casa, cancelleria, giocattoli. L’Osservatorio viene aggiornato annualmente coinvolgendo partner riconosciuti come TradeLab per l’elaborazione dei risultati finali che si basano sui dati rilevati dalle più note e affidabili fonti informative (Istat, Iri, Sita Nielsen, Gfk).

Ultime news
Image
Image
Image
Image
Image
Image
back next

Cerca Azienda

Ricerca Avanzata

Cerca Prodotto

Ricerca Avanzata
Aziende in evidenza
Prodotti in evidenza
Sondaggio
Fiere & Eventi
In edicola
iFerr Magazine
IFERR © 2014 Partita IVA: 12022601004 Powered by Intempra Intempra