Focus

Cerca Azienda

Ricerca Avanzata

Cerca Prodotto

Ricerca Avanzata
News

15/01/2018   Compleanno in casa Stahlwille

Stahlwille festeggia i suoi primi 30 anni in Italia e lo fa mentre la casa madre tedesca ne compie 156 dalla sua fondazione. Sarà un anno ricco di iniziative, eventi e novità dedicate ai rivenditori e ai clienti di un'azienda sempre in fermento. "Stay tuned", come piace dire a Stahlwille.

12/01/2018   Trend fusioni 2018: Albrico entra in Bricolife

Dal 1° gennaio, Albrico è entrata a far parte del consorzio Bricolife. Albrico opera sul territorio campano, in particolare nel salernitano, con all’attivo 3 punti vendita di 1.200 mq ciascuno: Cava dei Tirreni, di Salerno, di Eboli. “Albrico - conferma Luca Benvenuti, responsabile sviluppo Bricolife – è un gruppo con una sua indentità e una sua storia. Aderendo al nostro consorzio, e sposando la filosofia Bricolife - basata sulla condivisione di esperienze tra imprenditori, per crescere insieme migliorando i risultati - siamo certi che Albrico potrà sviluppare ulteriormente le sue potezionalità di crescita”. 

10/01/2018   SiFerr 2018: OVER THE TOP

Mancano solo tre mesi al SiFerr, la Fiera Internazionale della Ferramenta, ed è già quasi overbooking per quanto riguarda gli spazi espositivi a disposizione delle aziende che vogliono partecipare. La Ma.Mu, organizzatrice dell’evento, sta considerando la possibilità di aggiungere un altro padiglione che possa ospitare non solo le aziende presenti l’anno scorso che hanno già da tempo confermato la loro presenza, ma anche le tantissime nuove realtà che non vogliono perdere l’occasione di essere presenti in quello che è diventata, senza ombra di dubbio, la manifestazione di riferimento per il settore della ferramenta, ma anche dell’edilizia, del giardinaggio e del comparto elettrico al centro-sud Italia. A breve sarà possibile per tutti gli espositori e visitatori registrarsi direttamente dal sito www.siferr.com per accreditarsi al SiFerr che si terrà il 14 e 15 aprile presso la Fiera d’Oltremare di Napoli. 

10/01/2018   Packaging per l'e-commerce: se ne parla a Milano

Il 15 Gennaio 2018, Netcomm, in collaborazione con Assolombarda e in particolare con la Filiera Largo Consumo, organizza una giornata di lavoro per approfondire e dibattere sui temi chiave della logistica e del packaging per l’e-commerce. 

La giornata prevede, tra le altre cose, interventi e dibattiti con esperti, la presentazione delle ricerche svolte da Netcomm con gli e-shopper e i merchant italiani, la presentazione della pubblicazione Netcomm «Libro bianco per lo sviluppo della logistica per l’e-commerce» e la presentazione del primo osservatorio Netcomm Ipack-Ima «Le evoluzioni tecnologiche del packaging per l’e-commerce». La giornata è organizzata in due sezioni: la mattina sarà dedicata prevalentemente alle tematiche inerenti alla logistica e alla delivery per l’e-commerce, il pomeriggio sarà dedicato prevalentemente alle tematiche inerenti al packaging.

09/01/2018   L'evento che non c'era!

Vianello Expo, 10 giugno 2018 - Camera di commercio di Chieti

Finalmente un evento dedicato alla filiera lunga della ferramenta approda nel cuore del versante Adriatico della Penisola.

A Chieti, nel modernissimo polo della Camera di commercio, la famiglia Vianello apre le porte a un appuntamento professionale (ma non solo) che vedrà protagonisti i dettaglianti di ferramenta di Abruzzo, Marche, Emilia Romagna, ma anche Molise, Puglia, Basilicata e Calabria.

Il prossimo 10 giugno la catena del valore che fa capo a Vianello, storico riferimento nella distribuzione all'ingrosso in centro Italia, si incontrerà  per un evento dedicato agli affari, alla condivisione, all'informazione e alla formazione.

08/01/2018   Bricofer Italia e Gruppo Tec in partnership

Bricofer Italia  e Gruppo TEC annunciano l’accordo di partnership che sancisce l’ingresso nella rete Bricofer di 8 punti vendita a partire dal 1 gennaio 2018. La partnership aprirà una stagione di crescita condivisa mettendo a fattor comune competenza, professionalità e assistenza nell'acquisto di prodotti per il Fai da Te, Giardinaggio, Edilizia, Idraulica, Illuminazione, Ferramenta e Complementi d'arredo per far emergere al meglio il potenziale di fatturato dei punti vendita. Entusiaste le dichiarazioni delle rispettive sfere dirigenziali. Così Massimo Pulcinelli, Presidente del C.d.A. di Bricofer Italia, commenta l’operazione: “Siamo orgogliosi di poter crescere sul territorio, coerentemente con la nostra strategia di sviluppo, insieme ad un imprenditore come l’ Ing. Claudio Pangrazi, Amministratore del Gruppo TEC, che ha dimostrato negli anni competenza, visione commerciale e attenzione ai bisogni dei clienti. Oltre all’ingresso nella rete degli 8 punti vendita, questa partnership porterà nuove aperture e collaborazioni tra Bricofer e Gruppo TEC per lo sviluppo sul territorio di cui daremo notizie già dalle prossime settimane”.

04/01/2018   Detrazioni fiscali 2018 per il comparto caldo e verde

Sono state approvate nella legge di Bilancio 2018 detrazioni importanti per il nostro settore. Vediamo le più importanti nello specifico: la prima riguarda il ripristino a tutto il 2018 dell’Ecobonus al 65%per caldaie a condensazione di efficienza pari alla classe A abbinate a sistemi di termoregolazione evoluta e per generatori d’aria calda a condensazione. La seconda che avevamo anticipato qualche mese fa e che è stata effettivamente confermata riguarda il Bonus Verde, una nuova agevolazione consistente nella detrazione dell’Irpef nella misura pari al 36%delle spese sostenute per la sistemazione a verde di balconi, terrazzi, lastrici solari e giardini, privati o condominiali. Lo sconto fiscale è previsto per l’acquisto e messa a dimora di nuove piante e per le relative spese di manutenzione, per l’installazione di impianti di irrigazione e per la realizzazione di pozzi. Il limite di spesa ammesso è di 5.000 euro e la detrazione può arrivare ad un massimo di 1.800 euro, da ripartire in 10 rate annuali.

02/01/2018   UCCT riparte il 18 gennaio con nuovi corsi

Il 18 gennaio 2018 a Trento si terrà presso la sede di UCCT (Unioni Costruttori Chiusure Tecniche) una nuova sessione di corso di qualificazione installatori e manutentori di chiusure tagliafuoco, porte REI e porte in vie di esodo (UNI 11473 DM 10.03.98 e l. 4/2013). Il pomeriggio del 19 gennaio 2018, al termine del corso, UCCT offre la possibilità di iscriversi all'esame di certificazione ACCREDIA per manutentori di chiusure Tagliafuoco e porte in vie di esodo.

Per dettagli, moduli di iscrizione e costi potete scrivere a formazione@ucct.it

28/12/2017   BTicino parla con Amazon e Google

BTicino, capofila del Gruppo Legrand in Italia e specialista delle infrastrutture elettriche e digitali dell’edificio, ritorna al CES di Las Vegas, il principale evento internazionale dedicato all’elettronica di consumo, e al mondo dell’Internet of Things, che si terrą dal 9 al 12 gennaio 2018. In questa occasione verranno presentati il nuovo termostato Smarther che “parla” con Amazon Alexa e Google Home, il videocitofono Classe300x connesso alla serratura ENTR di Yale e alla telecamera di Samsung Techwin, oltre alla partnership con Samsung per la camera d’albergo.La manifestazione di Las Vegas terrą anche a battesimo il lancio ufficiale di “Works with Legrand, la piattaforma di interoperabilitą del programma Eliot. 

22/12/2017   Svelato l'identikit dell’e-Christmas Shopper italiano

Secondo la recentissima stima di Coldiretti almeno un terzo degli italiani ha detto addio alle vetrine dei centri commerciali per rivolgersi allo shopping online. Secondo la stessa stima, infatti, l’Italia è uno dei Paesi europei con il miglior trend di “mobile addicted” per lo shopping natalizio, con un numero sempre maggiore di persone che si affida al mobile per completare la lista dei regali da mettere sotto l’albero. A dirci come gli utenti si muovono nell’immenso mondo del web e delle app alla ricerca del regalo perfetto ci ha pensato un’analisi di Ogury – piattaforma di mobile data che fornisce la più completa visione del comportamento degli utenti mobile a livello globale - che tra novembre e dicembre 2017 ha preso in considerazione oltre 500 mila utenti mobile e i loro spostamenti sui siti e le app più popolari nei “classici” settori da regalo: tecnologia, elettrodomestici, moda, libri e cesti di leccornie. 

Ma chi sono gli italiani che comprano i regali di Natale da mobile? Quando si tratta di tecnologia gli uomini superano le donne, anche se di poco. Infatti, nei principali siti e app di questo settore la percentuale di utenti uomini si aggira intorno al 60-65% contro il 40%-35% di donne. Situazione che si ribalta con i siti di abbigliamento, dove la percentuale di utenti donne è del 75% o più, eccezione fatta per Zalando, dove la percentuale di uomini sale a circa 40%, pareggiando quasi i conti.

Sul piano geografico, invece, è la Lombardia la regione dove risiede il maggior numero di “mobile e-Christmas shopper”. La seguono in classifica il Lazio e la Campania, dove sembrano avere grande successo gli e-commerce di abbigliamento.

Focus > Mercato

Verde loves green, green loves verde

10/02/2016

Di stagionalità nei prodotti di ferramenta si parla spesso. Talvolta anche a sproposito: perché in tutte le attività commerciali, vendite e attività dipendono dalla stagione! Non sarà mica questo il problema più importante da affrontare! È pur vero però che in ferramenta stagionalità può veramente far rima con opportunità. Questo prima di tutto perché gli spazi a disposizione per l’area di vendita non sono mai sconfinati, quindi l’ottimizzazione delle esposizioni è quanto mai decisiva. E poi perché attrarre la clientela attraverso una ritmica proposta merceologica, aiuta non poco nell’onerosa e necessaria attività di fidelizzazione. Ecco allora che studiare accuratamente sovrapposizioni ma ancor più complementarietà dei reparti, può risultare davvero interessante, per un dettagliante di ferramenta utensileria e fai da te. Da qui questa nostra scelta, di dedicare questo numero di iFerr Magazine al Verde e al Green.

Dove per VERDE si intende il giardinaggio. E per GREEN invece si fa riferimento ai prodotti da riscaldamento da fonti rinnovabili (pellet, legna e bioetanolo) tipicamente Green per la loro sostenibilità ambientale. Due grandi famiglie di prodotto quindi che di fatto entrano nella distribuzione al dettaglio del nostro comparto a periodi alterni, e con importanti affinità di target e necessità commerciali. Ma sarà davvero così, oppure anche in questo caso si tratta di un puro esercizio di stile da maniaci del marketing piuttosto che della buona pratica? Questa domanda l’abbiamo girata a un esperto. Esperto davvero, ve lo garantiamo, sotto tutti i punti di vista. È Franco Fraschetti. Che come d’abitudine ha risposto al nostro quesito, non solo con grande accuratezza e puntualità, ma anche con acume, andando oltre e stimolando nuove e lungimiranti riflessioni.

Franco Fraschetti: Devo dire che mi piace questo abbinamento - riscaldamento da fonti alternative e giardinaggio - in ferramenta. Perché è centrato sotto tutti i punti di vista. In effetti esistono complementarietà importanti tra queste due merceologie, ma anche tra le necessità gestionali dei relativi reparti.

iFerr: Procediamo con ordine. La prima complementarietà imprescindibile, dovrebbe essere quella temporale. Che ne dice?

F.F.: Certamente! E la complementarietà temporale, o stagionale che dir si voglia, oggi più che mai, risulta essere perfetta, tra queste due grandi famiglie di merceologia.

iFerr: Perché oggi più che mai?

F.F.: Perché non esistono più le mezze stagioni! Sembrerà pure banale, ma le cose stanno proprio così. Le stagioni ormai sono di fatto due: quella fredda e quella calda. E questo ha rimesso in gioco tutte le abitudini di acquisto e quindi di vendita, incidendo in maniera decisiva sulle dinamiche commerciali di questi prodotti.

iFerr: Possiamo entrare nei dettagli, per piacere?

F.F.: Volentieri. Quando di fatto si lavorava su quattro differenti periodi dell’anno, l’attività commerciale legata a merceologie stagionali si dipanava in tre tempi progressivi: l’anteprima con le promozioni cosiddette pre-stagionali, che consentivano ai punti vendita di pianificare gli acquisti in collaborazione con i fornitori partner, il sell in di tipo tradizionale a completamento delle gamme e dei prodotti già acquisiti in fase di programmazione, e poi finalmente il sell out, che comunque prevedeva l’inserimento progressivo dei prodotti nel punto vendita, in funzione dell’evoluzione climatica della stagione.

iFerr: Mentre oggi cosa accade?

F.F.: Essendo di fatto saltato questo ritmo cadenzato di attività commerciali, non si lavora più sulla programmazione. Il pre-stagionale (per chi ancora lo attua) è diventato più una questione tattica che strategica. I punti vendita acquistano a ridosso del periodo di vendita, che a questo punto dura circa sei mesi alla volta. Tutto ciò ha prodotto un effetto secondario di non … secondaria importanza: ovvero oggi i rivenditori al dettaglio, negli acquisti dei prodotti stagionali, tendono ad essere sempre meno fedeli e sempre più sensibili alla questione prezzo – velocità di consegna dei prodotti. E questo è un peccato, perché la programmazione condivisa consente di mettere in moto davvero tante belle attività commerciali, positive e importanti.

iFerr: Torniamo per un momento a noi. Tutto questo vale dunque anche per le merceologie che stiamo affrontando in questa analisi?

F.F.: Eccome! Anzi, vale per il giardinaggio più che mai. Perché in realtà è proprio con il giardinaggio, che era nato originariamente il concetto di pre-stagionale. Oggi tutto questo è saltato. Ma la complementarietà di queste due merceologie, lo ribadisco, è perfetta sotto il profilo temporale. I prodotti per il giardinaggio e la vita all’aria aperta si vendono al pubblico da marzo a fine agosto-primi di settembre. Quelli per il riscaldamento da fonti rinnovabili invece, necessitano di stare in esposizione da settembre (in quale periodo esatto del mese, dipende dalla collocazione geografica del punto vendita) a febbraio. Quindi è evidente: queste due mereologie insieme, coprono le attività commerciali del rivenditore per l’intero anno.

iFerr: Detto ciò, come può funzionare l’integrazione logistica di questi due raparti?

F.F.: Con altrettanta precisione ed efficacia, a mio avviso. Sotto il profilo degli spazi e delle esposizioni, queste due merceologie hanno necessità molto simili tra loro. Quindi le aree da dedicare possono essere le medesime, da allestire in alternanza stagionale. Questo non solo consente di ottimizzare le strutture di un punto vendita, ma anche e soprattutto di creare attesa di fidelizzazione, nell’utente finale. Che ha sempre bisogno di riconoscere una certa familiarità nel punto vendita di riferimento.

iFerr: Quindi lei dice che l’area da dedicare a questi due raparti potrebbe essere la medesima?

F.F.: Esattamente. Questo naturalmente quando l’area è sita all’interno del punto vendita. Le esposizioni in esterno tipiche del giardinaggio, esulano dal contesto della nostra analisi, naturalmente. E le affinità tra questi reparti vanno oltre. Anche dal punto di vista gestionale, un punto vendita può ottimizzare le risorse.

iFerr: In che modo, ci aiuti a capire?

F.F.: Tanto per cominciare, le aree di stoccaggio merce. Anche in questo caso quando inizia a uscire una merceologia, è il momento giusto perché si organizzi l’entrata a magazzino dell’altra. Poi le risorse addette alla selezione dei prodotti e agli acquisti, che non devono preoccuparsi di alcuna sovrapposizione. Basti pensare che la fiera internazionale più importante per il verde si svolge ai primi di settembre, mentre quella dedicata al fuoco è in gennaio. Non basta, anche la mentalità commerciale, e l’attitudine a erogare servizio, è omogenea per questi due mondi.

iFerr: Questa ultima provocazione ci intriga. Vada a fondo

F.F.: Non si tratta di una provocazione, bensì di una chiara lettura della situazione. Tanto alcuni prodotti tipici del giardinaggio, come ad esempio le macchine, quanto tutti i tipi di stufe in generale, richiedono una forte attenzione al servizio. Nel primo caso soprattutto prevendita, nel secondo anche post vendita. Il personale deve essere competente e abituato a rispondere a quesiti, a leggere nelle reali necessità dell’interlocutore, per poi proporre le soluzioni migliori. Un rasaerba, ma anche un barbecue, così come una stufa, devono durare nel tempo mantenendo a lungo e invariate le loro prestazioni; e queste prestazioni devono rispondere puntualmente alle aspettative di chi ha effettuato l’acquisto. Però una provocazione la vorrei fare davvero, invece.

iFerr: A lei il microfono!

F.F.: Da tempo ho in mente un abbinamento merceologico vicino a quello da voi proposto, ma ancora più estremo: Acqua e Fuoco.

iFerr: In che senso, scusi?

F.F.: Piscine e stufe! Ovvero, il prodotto più pregiato e tecnico del verde, abbinato a quello più pregiato e tecnico del riscaldamento. Queste due merceologie sono complementari in modo perfetto. Anche dal punto di vista delle necessità installative. Un rivenditore che ha la giusta mentalità per vendere piscine, ha tutte le carte in regola per vendere anche stufe, e viceversa. Non solo, ha anche la struttura, gli spazi e i vuoti commerciali che in qualche modo deve colmare! Questa, dell’abbinamento Acqua-Fuoco, è una sfida che vorrei lanciare anche al mondo della ferramenta, perché credo possa essere un bell’asso da calare, per i rivenditori più acuti e lungimiranti!


Torna indietro

Condividi: facebook Invia per E-mail stampa PiĆ¹
Share on Google+ Share on LinkedIn
Aziende in evidenza
Prodotti in evidenza
Sondaggio
Fiere & Eventi
In edicola
iFerr Magazine
IFERR © 2014 Partita IVA: 12022601004 Powered by Intempra Intempra